Abbiamo Bisogno di nuove IDEE…

Repubblica

Tre milioni di senza lavoro Disoccupazione “ingoia” giovani

Il numero di disoccupati a gennaio tocca quasi i 3 milioni di unita’. Lo comunica l’Istat precisando che i disoccupati aumentano rispetto a dicembre del 3,8% (110 mila unita’) a 2 milioni 999 mila. 

Corriere della Sera

Disoccupazione giovanile ai massimi Record di precari nel 2012: 2,8 milioni

 Cresce la disoccupazione soprattutto fra gli under 24: a gennaio il livello di disoccupazione è al 38,7%. Al Sud sono il 50%

Ebbene si, proprio come titolano il Corriere e la Repubblica, il lavoro è sempre più introvabile e la disoccupazione giovanile aumenta inesorabilmente del 38,7 %.  Senza dubbio, la questione è molto delicata e complessa ma il mio quesito per voi è se siamo noi giovani ad non volerci tuffare nel mondo del lavoro o è proprio questo periodo che ci sta mettendo in ginocchio. Sicuramente il momento storico che stiamo vivendo ha contribuito di gran lunga a peggiorare la disoccupazione ma se vi guardaste un po’ in giro, vedreste la gran parte di giovani laureati, chi in medicina, chi in giurisprudenza, chi in economia o in psicologia; tutti lavori già con un gran numero di new laureati che non riescono a trovare un posto di lavoro, perché diciamoci la verità per queste discipline non c’è ne più e per quelli che ne hanno uno (soprattutto i giovani) si trovano in cassa integrazione; quindi io mi domando perché si insiste su queste materie e non si punta su delle discipline nuove e fresche o magari inventarsene una di sana pianta? Perché è proprio di questo che ha bisogno la società di oggi, idee nuove che la sappiano rivoluzionare e modificare. Per esempio, al tempo di Steve Jobs o Bell Gates chi avrebbe mai puntato sul computer, eppure guardate che fama e che successo hanno ottenuto queste persone; certo bisogna essere dei folli per puntare su una cosa che gli altri non reputano valida, ma io credo che se su una cosa ci crediamo e gli dedichiamo tutto noi stessi, sono sicuro che riuscirà quantomeno a darci delle soddisfazioni e con un pizzico di fortuna di trasformarsi nel nostro lavoro. Voglio concludere con una frase del grande Jobs (motto del mio Blog) Stay Angry, Stay Follish (Siate affamati, siate folli) perché solo così potrete diventare dei grandi.

Annunci

6 thoughts on “Abbiamo Bisogno di nuove IDEE…

  1. ” Senza dubbio, la questione è molto delicata e complessa ma il mio quesito per voi è se siamo noi giovani ad non volerci tuffare nel mondo del lavoro o è proprio questo periodo che ci sta mettendo in ginocchio. ” – Si pone davvero questo problema? Mi sembra chiaro ed evidente che i giovani cerchino in tutti i modi di entrare nel mondo del lavoro! Non cadiamo nell’errore “i giovani italiani sono troppo choosy”, la stragrande maggioranza si rimbocca le maniche giorno per giorno. Ci sono delle eccezioni, è ovvio! Ma generalizzare mi sembra assurdo.

    • Senza dubbio hai ragione non bisogna generalizzare ma il mio discorso non era incentrato sul fatto che i giovani italiani siano pigri, io sottolineavo il fatto che il giovani di tutto il mondo (non solo italiani) dovrebbero puntare più su nuove idee e non fossilizzarsi sulle solite facoltà. Comunque mi piace molto il confronto è apprezzo il tuo commento. Ciao

      • Ti sto rispondendo, esprimendo la mia opinione, passo passo 🙂 Penso sia motivo di crescita il confronto!

  2. “Sicuramente il momento storico che stiamo vivendo ha contribuito di gran lunga a peggiorare la disoccupazione ma se vi guardaste un po’ in giro, vedreste la gran parte di giovani laureati, chi in medicina, chi in giurisprudenza, chi in economia o in psicologia; tutti lavori già con un gran numero di new laureati che non riescono a trovare un posto di lavoro, perché diciamoci la verità per queste discipline non c’è ne più e per quelli che ne hanno uno (soprattutto i giovani) si trovano in cassa integrazione” – Sono tantissimi i laureati in queste facoltà ( a parte medicina, sulla quale dovresti informarti meglio)! E’ corretto scegliere cosa fare della propria vita in base alle possibilità lavorative? Se consideriamo che siamo in Italia, sì. Nonostante la percentuale dei laureati sia piuttosto bassa, rispetto agli altri Paesi europei, non riusciamo ad occupare la stragrande maggioranza di essi; e chi è riuscito a trovare un’occupazione, spesso, ha avuto bisogno di una dose di “raccomandazione”. Però, non siamo industrie! Moltissimi che scelgono la facoltà in base all’occupazione non riescono a terminare il loro ciclo di studi e se lo fanno, esercitano i loro mestiere nel peggiore dei modi . . .

  3. Infine, penso che sia ottimo che a 14 anni abbia capito che c’è bisogno di una idea stravolgente per sbarcare il lunario! Steve Jobs al quale ti ispiri ne è un esempio, come il fondatore di Facebook!

    p.s. Anche se molti dicono che i giovani sono indifferenti, tu sei un esempio del contrario. I miei complimenti per aver voluto costruire così bene questo blog 🙂 A presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...