Vendetta o giustizia?

Vendetta o Giustizia

Oggi durante le ore di lezione si è aperto un dibattito che aveva come argomento principale la violenza sulle donne e il femminicidio. Durante questa discussione non è tardata a presentarsi la notizia riguardante il 52enne di Cleveland accusato di avere tenuto segregate e avere violentato tre ragazze per un decennio. Durante appunto, questo confronto, dai toni molto accesi si sono formati due “partiti” opposti. Uno che sosteneva la pena di morte, l’altro che si opponeva fermamente a questa scelta sostenendo che, anche se questa persona, se così si può definire, venisse uccisa nessuno potrà ridare, ma sopratutto cancellare dalla memoria di queste ragazze 10 anni di soprusi e di violenza. Il voler procurarsi con le proprie mani vendetta è tipico dell’istinto umano ed è anche, da un certo punto di vista “giustificabile”. Io penso però che, a violenza non si risponde con violenza; alla fin fine la violenza porterà solamente altra sofferenza. A violenza si risponde con giustizia. Giustizia che ogni persona vittima di un reato deve avere per diritto oggettivo. A mio giudizio però, prima di parlare di giustizia si dovrebbe parlare di prevenzione. Prevenzione che è necessaria per ridurre al minimo episodi di questo tipo. In fin dei conti, se non si parte dalle fondamenta non si può pensare che una struttura regga. La prevenzione è il gradino più basso da cui uno Stato dovrebbe partire per far in modo che la società non debba aver bisogno di giustizia. Se lo Stato investisse di più sulle associazioni locali, ci sarebbe più prevenzione e di conseguenza meno crimini che determinerebbero l’eliminazione della vendetta.

Vorrei Concludere con un’aforismo di Francis Bacon che recita: Di certo, nel vendicarsi, un uomo è soltanto pari al suo nemico, ma ignorandolo gli è superiore poiché perdonare è da principe.

Annunci

One thought on “Vendetta o giustizia?

  1. Che post splendido!
    Quando ho letto che hai soltanto 14 anni anni ho sorriso. Le anime più belle, più nobili e più intelligenti sono nei giovani che ancora non si sono lasciati sporcare dalle convenienze e dagli orribili compromessi che spesso si accettano nell’età adulta.
    Crescendo è necessario un cambiamento, perchè il cambiamento è evoluzione, ma cerca di preservare il senso della vita che possiedi.
    Tra venti anni ricordati di quello che hai scritto adesso.
    Un saluto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...