Un futuro già scritto

mano-che-scrive-lettera

Presente, passato e futuro. Presente, passato e futuro. Presente, passato e futuro. Sembra una lezione di grammatica per le elementari. Sembrano sole dei tempi verbali. Cose che si lasciano sul banco di scuola. Ma non è così. Queste tre parole sono delle tappe importanti della nostra vita. Sono quei momenti in cui si articola la nostra esistenza. Tutti abbiamo un passato. Tutti siamo siamo stati piccoli. Nessuno è nato grande. Il presente lo viviamo quotidianamente. Ma poche persone pensano al futuro. Per molte persone il futuro non è importante. Molte persone vivono alla giornata. Si occupano di quello che gli capita per le mani. Non vanno oltre la siepe. Molte persone invece guardano al futuro. Ma ci sono due gruppi di persone che compongono i nuovi futuristi. Ci sono quelli con un futuro già scritto e ci sono quelli che hanno preso una penna in mano e hanno appena cominciato a scrivere una poesia. Una poesia profonda. Una poesia semplice ma che colpisce. Ci sono persone che hanno già il papà medico e faranno il medico. Ci sono persone che hanno la madre assicuratrice e faranno l’assicuratore. Ci sono persone che hanno il nonno manager e faranno i manager. Ci sono invece persone che non solo superano la siepe ma che perfino la calpestano. Ci sono persone che pur avendo una sistemazione stabile con un buon stipendio cercano un’ufficio di scollocamento. Ci sono persone che sono stanche dei soliti lavori e addirittura se ne inventano degli altri. C’è chi va controcorrente. C’è chi cerca un lavoro che esalti le sue capacità pur percependo una sciocchezza. C’è chi non vuole dipendere da nessuno. C’è chi si definisce uno freelance. E poi ci sono io. Un ragazzo di 14 anni. Un ragazzo che punta in alto. Un ragazzo che non si accontenta dei traguardi, ma che vuole sempre di più. Un ragazzo che passa i pomeriggi a scrivere su un blog, che magari non legge nessuno, ma almeno ci prova e ci crede. Crede nelle sue capacità. Crede nelle sue potenzialità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...